Conto Termico 2.0

Dal 31 Maggio 2016 è operativo il Decreto Ministeriale 16-02-2016, meglio conosciuto come “Conto Termico 2.0”. Si tratta di un incentivo per interventi che mirano all’incremento dell’efficienza energetica e alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili effettuati su immobili esistenti.

Il nuovo Conto Termico sostituisce il vecchio Conto Termico (DM 28 dicembre 2012) e mette a disposizione 900 milioni di euro annui, di cui 700 per privati e imprese e 200 per le amministrazioni pubbliche, le cooperative  e le società di patrimonio pubblico.

L’incentivo ottenibile con il Conto Termico 2.0 varia in funzione delle prestazioni del prodotto da installare e dalla zona climatica di appartenenza.

Se l’importo dell’incentivo risulta pari o inferiore a € 5.000,00 si potrà ricevere il bonifico da parte del GSE in un’unica soluzione dopo circa 5/6 mesi dalla data di  installazione del prodotto (da 30 a 90 giorni dalla data di approvazione del GSE).

La domanda di incentivo deve essere presentata dal Soggetto Responsabile (colui che possiede un titolo sull’immobile e sostiene le spese per l’intervento) o da un Soggetto Delegato entro 60 giorni dalla data di conclusione dell’intervento tramite comunicazione telematica (portale web del GSE dedicato al Conto Termico 2.0)

Per i Soggetti Privati (persone fisiche o aziende) rientrano tra gli interventi ammessi al Conto Termico 2.0 la sostituzione di uno o più generatori di calore e l’installazione di prodotti ad alta efficienza energetica (esclusivamente per interventi con caldaie, stufe e termo-camini a biomassa il generatore da sostituire deve essere alimentato a gasolio o a biomassa).

Esclusivamente per impianti solari termici è ammessa la sola installazione.

 Sostituzione di uno o più generatori di calore con nuovi in  pompe di calore

 Sostituzione di uno o più generatori di calore con nuovi utilizzanti biomasse

 Installazione di impianti solari termici

 Sostituzione di scalda-acqua elettrico con nuovi in pompa di calore

 Sostituzione di uno o più generatori di calore con nuovi sistemi Ibridi (pompa di calore + condensazione)

Detrazioni Fiscali del 50% e del 65%

La Legge di Bilancio 2018 ha prorogato gli incentivi fiscali  per gli interventi di riqualificazione energetica fino al 31 Dicembre 2018.

Si tratta di un incentivo fiscale che si recupera in 10 anni sull’IRPEF (Imposta sul reddito delle persone fisiche) o sull’IRES (Imposta sul reddito delle società) ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica sugli edifici esistenti (non sono ammessi interventi su nuove costruzioni).

L’incentivo si calcola sulla somma di tutte le spese effettuate per la realizzazione dell’intervento (fornitura, posa in opera, opere murarie a supporto, spese professionali, etc.).

Per le persone fisiche la detrazione si applica sul totale speso (comprensivo di IVA), mentre per le aziende la quota detraibile si calcola su base imponibile.

  • La domanda di incentivo deve essere presentata dal Soggetto Richiedente (colui che possiede un titolo sull’immobile e sostiene le spese per l’intervento) o da un Soggetto Delegato entro 90 giorni dalla data di conclusione dell’intervento tramite comunicazione telematica sul portale dedicato ENEA. Detrazione 50% per interventi di sostituzione infissi
  • Detrazione 50% per interventi di sostituzione di porte di ingresso
  • Detrazione 50% per installazione di Schermature Solari
  • Detrazione 50% per interventi di installazione, integrazione o sostituzione di generatori alimentati da biomasse
  • Detrazione 65% per sostituzione generatore di calore con caldaia a condensazione (classe A minimo) e valvole termostatiche
  • Detrazione 65% per interventi di sostituzione generatore di calore con nuovo in pompa di calore
  • Detrazione 65% per interventi di sostituzione generatore di calore con nuovo sistema ibrido (pompa di calore + caldaia a condensazione “factory made”)
  • Detrazione 65% per installazione impianti solari termici
  • Detrazione 65% per interventi di isolamento termico delle strutture orizzontali o verticali

Contatti

Via Arioli 15 21014 Laveno Mombello (VA) Italy
+39 0332 666587
Menu